Il portale  WEB  nasce per dare voce a tutti i cittadini  che intendono civilmente combattere le disfunzioni poste in essere da chi , senza scrupoli ,

si pregia  ostacolare il progresso civile , economico e culturale del nostro comune. 

   E' ora di assumerci le nostre responsabilità e smettere di riporre le proprie speranze nei leader " saggi , potenti e competenti " : dobbiamo decidere e agire per noi stessi.

  Nell'area <Segnalazioni dei cittadini> potrai inviare ogni utile notizia necessaria per il nostro vivere sereno.

                                                                                       Il promotore del sito        

                                                                                        <         eliano        >

                                                                                      

PER LE BATTAGLIE SOCIALI PROMOSSE DAL COMITATO DIFESA CONSUMATORI , E' RICHIESTA LA TUA ISCRIZIONE NEL LIBRO SOCI . 

 

DIFENDI I TUOI DIRITTI !

 

____________________________

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATAcomitatodifesaconsumatori@associazione-pec.it

Estratto Gazzetta Ufficiale Concorsi

Il Comitato Difesa Consumatori ha attivato un servizio di trasporto sociale dedicato a persone che necessitano di essere accompagnate a visite specialistiche , a terapie e analisi cliniche. 

 

Per conoscere in che cosa consiste il Servizio di Trasporto  ,

TELEFONI AI SEGUENTI NUMERI   :

         

                       3400571168  /  3466205643                        

  

Il servizio è esclusivamente riservato

 

 per i propri associati ! ! !

  

Conoscerà i responsabili ed entrerà in contatto con altri Soci del Comitato, che l’affiancheranno per mostrarle come si svolge la nostra attività .

SINDACALISTI IN PENSIONE CON UN MESE DI CONTRIBUTI

 A BUONABITACOLO I FINANZIAMENTI PUBBLICI SI SPRECANO    

 

Il comune di Buonabitacolo nel 2013 ha venduto la spazzatrice RONDA per “mancanza di personale da adibire alla guida” (delibera G. n.76 del 15/10/13). Assegnata per un finanziamento POR CAMPANIA 2000-2006 di € 269.000 è stata inutilizzata dal comune per ben sette anni . Ecco come si sprecano i finanziamenti pubblici a Buonabitacolo!

E LE BUCHE PERCHE' CI SONO ?

Le buche rappresentano senz'altro un grave problema per la sicurezza di tutti, dai pedoni agli automobilisti, ma in particolare per ciclisti e motociclisti ai quali possono provocare rovinose cadute, anche con gravi conseguenze, o costringerli a repentini cambi di traiettoria che nel traffico possono risultare altrettanto pericolosi.

Ma perché si formano? Certamente non si può dare la colpa delle buche sempre e solo alle piogge e all'inverno  .

E’ una questione di cultura tecnica e di corretto approccio al problema. Le buche non si devono formare! Se ciò avviene è evidente che qualche cosa non funziona come dovrebbe!

La foto si riferisce alla strada provinciale località Prato Perillo di Teggiano : anziché provvedere alla sistemazione del manto stradale , qualche persona ha pensato bene istituire il cartello “BUCHE SUL PIANO VIABILE” .

 

GRAZIE DELLA SEGNALAZIONE , SIGNORE DEL POTERE ITALICO ! 

    SIAMO GLI UNICI AD AVERE UN CARTELLO INOSPITALE  

VIA SANT'ANTONIO
VIA SANT'ANTONIO

Siamo in località Sant’ Antonio e il cartello indica che stiamo entrando nel centro abitato di Buonabitacolo . E’ un cartello privo della dizione “BENVENUTI A BUONABITACOLO” . E’ un cartello “FREDDO” , privo di “gentilezza ed ospitalità” .In altri comuni del Vallo di Diano ciò non succede . Il ComitatoDifesa Consumatori di Buonabitacolo invita l’Amministrazione comunale a sostituire gli attuali cartelli “privi di cortesia e sensibilità“ con dei cartelli idonei ad accogliere chiunque decida di soggiornare nel nostro paese .

         ECCO COME LA PISCINA STA CADENDO A PEZZI .       

              PISCINA COMUNALE DI BUONABITACOLO : FOTO DEL 10 GENNAIO 2015


            AMIANTO IN CONTRADA CHIARASTELLA - MONTESANO S/M           

Abbiamo rilevato che taluni cittadini incivili ignoti , continuano indisturbati a violentare costantemente le aree rurali del territorio del comune di Montesano . In località CHIARASTELLA ( Foglio di mappa n.19 di Montesano S/M ) , a circa 300 metri del  Ponte di Tempa Morecene di Buonabitacolo  , si è constatato l’abbandono di rifiuti di ogni genere, amianto compreso. Il Comitato Difesa Consumatori di Sanza , d’intesa con il Comitato di Buonabitacolo ,  hanno inoltrato alle autorità competenti un esposto ufficiale . Il Comitato Difesa Consumatori ha inoltre sensibilizzato le autorità di Polizia affinchè, una volta effettuati i dovuti accertamenti e le altre attività previste per legge , provvedano all’emanazione dei provvedimenti di competenza in merito alla rimozione, al recupero, allo smaltimento dei rifiuti e al conseguente ripristino dello status quo.

ECCO COME L'AREA VIDEO SORVEGLIATA PRODUCE I SUOI EFFETTI !

IL MISURATORE D’ACQUA DEGLI IMPIANTI SPORTIVI

E’ PRIVO DI SPORTELLO DI CHIUSURA !

      VILLA COMUNALE S. BIAGIO : SENZA PAROLE ! ! !   

Campania: trasporto pubblico gratis per gli studenti

   MOROSITA’ BOLLETTE DELL’ACQUA    

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del presidente del consiglio dei ministri   che attua le nuove misure di contrasto alla morosità delle bollette dell’acqua: tra le novità, la previsione dell’immediata interruzione della fornitura dell’acqua a chi non paga la bolletta, ma la possibilità di pagare a rate il debito per tornare a usufruire dell’utenza. Inoltre viene garantito un servizio minimo gratuito di 50 litri di acqua al giorno a chi versa in condizioni di disagio economico , nei confronti dei quali non potrà mai avvenire il distacco dell’utenza. Utenza che non potrà essere distaccata neanche nei confronti di chi svolge attività di servizio pubblico.

A tutti gli utenti domestici residenti è garantito l’accesso al quantitativo minino vitale tariffa agevolata.

Le nuove regole prevedono il distacco dell’utenza dell’acqua nelle seguenti ipotesi:

1.    per le utenze domestiche residenti morose (salvo per chi versi in condizioni di disagio economico) soltanto successivamente al mancato pagamento di fatture che complessivamente siano superiori a un importo pari al corrispettivo annuo dovuto relativo al volume della fascia agevolata, come determinata dall’AEEGSI;

2.    per tutte le utenze morose, solo successivamente alla regolare messa in mora degli utenti da parte del gestore e all’escussione del deposito cauzionale, ove versato, nei casi in cui lo stesso non consenta la copertura integrale del debito.

 

In parole povere, il moroso che non rientrerà nelle condizioni individuate dall’Authority, si vedrà staccata l’acqua.

2.  

  PONTE TEMPA MORECENE : PERICOLO DI MORTE !   

IL PONTE DI TEMPA MORECENE , SITUATO IN TERRITORIO TRA I COMUNI DI BUONABITACOLO E DI MONTESANO SULLA MARCELLANA , MOSTRA  PREOCCUPANTI SEGNI DI VETUSTA’ E DI CEDIMENTO .

 

 

DA ANNI IL PONTE PRESENTA SEGNI DI LESIONI IN VARI PUNTI , MANCANO LE PROTEZIONI LATERALI E , PER QUANTO POSSA SEMBRARE PARADOSSALE , QUOTIDIANAMENTE VIENE PERCORSO DA AUTOVETTURE , MEZZI AGRICOLI E PEDONI .

 

IL PONTE SOVRASTA UN TRATTO DEL “FIUME CALORE” ED  ALLA BELLEZZA NATURALE DEL TRATTO FLUVIALE E’ POSSIBILE CONSTATARE  SCARICHI INCONTROLLATI DI RIFIUTI DI OGNI GENERE , TANTO DA DETURPARE L’INTERA AREA   NATURALE  !  !  !

 

 

In data 15/03/2011 il Comitato Difesa Consumatori inoltro al Sindaco di Buonabitacolo una richiesta ufficiale della redazione , in tempi celeri , di un progetto comprendente l’abbattimento dell’attuale struttura degradata e di conseguenza la realizzazione di un nuovo ponte .

 

La richiesta fu letteralmente CESTINATA ! ! !

Dal 01 gennaio 2018    chi svolge una attività commerciale , artigianale e professionale e che non accetteranno i pagamenti con Bancomat e carta di credito andranno incontro a una multa di 30 euro per ogni rifiuto.  Ad annunciare ufficialmente la novità è il viceministro dell’economia Luigi Casero, che ha premuto per inserire la norma nella Legge di Bilancio. Se tutto sarà confermato, dunque, a partite già dal prossimo gennaio negozianti, commercianti, professionisti e artigiani –in una parola, tutti i lavoratori a partita Iva che hanno a che fare direttamente con il pubblico– saranno obbligati ad accettare i pagamenti con Bancomat e carta di credito anche per cifre molto basse. Come si legge da più fonti, sarà possibile per tutti comprare un caffè comodamente con la carta. In realtà il vero fine della misura è quello di contrastare l’annoso problema dell’evasione fiscale.

SITO AGGIORNATO ALLA DATA DEL 01 GENNAIO 2018